Salta al contenuto

Immersioni subacquee nelle province circostanti di Phuket

I migliori siti di immersione nelle province circostanti di Phuket

Sia a nord-ovest che a sud-ovest si trovano i migliori siti di immersione che la Thailandia ha da offrire. A nord-ovest si trovano i parchi nazionali marini delle Similan e degli arcipelaghi di Surin, che i negozi di immersione locali chiamano North Andaman. Questi siti di immersione sono ben al largo e possono essere visitati in motoscafo per la giornata dal porto di Thap Lamu a nord di Phuket, ma il modo più comune e migliore per vederli è unirsi a una barca da crociera per un viaggio di 2-10 giorni. Le crociere sono come piccole navi da crociera dove dormi, mangi e ti immergi da una barca. Ciò consente tre o più immersioni al giorno, comprese le immersioni notturne, poiché non hai tempo di viaggio per rovinare il tuo programma perché le barche ormeggiano molto vicino ai siti e si spostano tra le immersioni durante l'intervallo di superficie o vengono percorse distanze più lunghe di notte Mentre dormi.

A sud di Phuket abbiamo siti famosi come Koh Ha, Hin Daeng e Hin Muang. Questa zona si chiama Andamane Meridionale. È possibile immergersi in questi siti come siti giornalieri da Koh Lanta e talvolta dall'isola Phi Phi, ma se sei a Phuket, la scelta migliore è ancora una volta una barca da crociera. Alcuni viaggi più lunghi percorrono l'intero percorso “Il meglio della Thailandia”, che comprende sia il nord che il sud delle Andamane.

Questi famosi parchi nazionali marini sono aperti ogni anno dal 15 ottobre al 15 maggio. Il resto dell'anno sono chiusi e interdetti a tutti.

1. Siti di immersione nel Nord delle Andamane

immersioni alle Andamane

L'arcipelago delle Isole Similan è di gran lunga il più bel gruppo di siti di immersione che abbiamo in Thailandia e uno dei migliori punti di immersione nel sud-est asiatico. Le Isole Similan si trovano a circa cento chilometri a nord-ovest di Phuket. Presentano nove isole di granito ricoperte da una giungla tropicale, bagnate dal limpido oceano Indiano e benedette da alcune delle spiagge più belle del mondo. Similan deriva da un pescatore malese che le chiamò "Le Nove Isole". Similan è "nove" in Yawi, un dialetto sud-thailandese-malese.

Le isole sono identificate da un nome e da un numero, da uno a nove. Le isole fanno parte dello status di parco nazionale e sono completamente protette dalla legge tailandese. L'Ente del Parco Nazionale mantiene la sua presenza su due delle isole: Koh Similan (Isola 8), la più grande, e Koh Miang (Isola 4). Ci sono bungalow semplici e campeggi sull'Isola 4.

La costa occidentale offre immersioni frenetiche ed esilaranti mentre le correnti vorticano attorno agli enormi massi di granito, alcuni più grandi delle case più grandi. Questi massi lisci e arrotondati creano formazioni, formando buchi e sporgenze o nuotate sott'acqua dove i subacquei possono divertirsi abbassandosi e calciando attraverso le aperture. L'emozione di guardare queste enormi rocce attraverso l'acqua limpida è abbastanza soddisfacente per alcuni subacquei, poiché ci sono pochissimi posti come questo sulla terra. Su questi massi crescono alcuni dei coralli molli più colorati che si possano immaginare, in molti punti così spessi che la roccia non è più visibile. Nei passaggi più grandi o nei canali tra i massi, le gorgonie arancioni caratteristiche delle Similan crescono fino a tre o quattro metri di diametro e spesso sono così fitte che bloccano i passaggi.

La costa orientale un tempo offriva coralli sani lungo i pendii di sabbia bianca, ma l’evento di sbiancamento dei coralli del 2010-2011 ha avuto un grave impatto su questi coralli. Molti dei siti di immersione orientali sono chiusi al pubblico per consentire loro un completo recupero. In alcune aree, soprattutto intorno all'Isola 5, vedrai come appariva prima e come apparirà di nuovo un giorno. Sicuramente farai alcune delle tue immersioni sul lato est delle isole, ma non così tante come una volta.

Se ti piace osservare e fotografare i pesci tropicali, le Isole Similan sono difficili da battere per l'enorme numero e varietà di pesci tropicali, in particolare pesci leone e anemoni. Le Similan non sono famose per l'azione dei grandi pesci, ma vediamo carangidi giganti, alcuni pesci napoleone e tartarughe. Naturalmente, il più famoso residente acquatico della Thailandia, lo squalo leopardo o zebra, fa la sua comparsa regolarmente. Poiché il parco diventa sempre più protetto dalla pesca, le dimensioni dei pesci aumentano. Nel complesso, secondo me, i pesci della barriera corallina sono in media più grandi del 20-30% rispetto a 30 anni fa, quando ho iniziato a immergermi qui.

Vedremo anche squali pinna bianca e pinna nera e, alcune volte nel corso degli anni, abbiamo visto banchi di pseudo orche o false orche assassine. Riceviamo molti delfini tra le isole, spostandosi da nord a sud. Godetevi le Similan per le spiagge selvagge e incontaminate, i magnifici coralli molli, la vita ittica prolifica, l'acqua blu cristallina e le sensazionali formazioni rocciose sottomarine.

Passaggio rapido alle pagine delle immersioni

I migliori centri immersioni di Phuket
I migliori club di immersioni subacquee di Phuket Quali sono i migliori negozi di immersioni subacquee a Phuket? Sulla base dei consigli di molti lettori e degli anni trascorsi a lavorare con i negozi di immersione locali, abbiamo compilato un elenco di centri di immersione affidabili in tutta l'isola. Offrono uno straordinario...
I migliori siti di immersione vicino all'isola di Phuket
Quali sono i siti di immersione più popolari vicino all'Isola di Phuket? Phuket è la porta d'ingresso per le immersioni nel Mare delle Andamane tailandesi; è il punto di partenza per i siti di immersione sia settentrionali che meridionali del Mare delle Andamane...
Immersioni a Phuket
Curioso di immergerti a Phuket? Qui ci rivolgiamo soprattutto a chi non ha ancora sperimentato questa fantastica attività ma sta in qualche modo valutando l'idea di immergersi...
Phi Phi Immersioni subacquee
Immersioni a Phi Phi Island Immergersi a Phi Phi Island è un'esperienza unica da non perdere poiché non molti posti al mondo possono offrire siti di immersione così limpidi e unici. Se non hai mai sperimentato le immersioni prima, ricorda che esiste un...

2. Koh Bon

Immersioni in crociera vicino a Phuket

Koh Bon si trova a circa 20 km a nord dell'Isola Similan 9 e presenta una delle poche pareti verticali della Thailandia. Il sito di immersione principale si trova nella punta sud-occidentale e presenta una cresta a gradini che porta a una profondità di oltre 45 metri. Il lato orientale di questa cresta forma il muro, ed è qui che la maggior parte dei subacquei entra in acqua e generalmente dove attraccano le barche. Il lato occidentale della cresta è più un dolce pendio con corpi di corallo che formano formazioni simili a funghi dai coralli a dita. Sulla cresta stessa crescono gorgonie di diverse dimensioni, forme e colori e i pesci in branco nuotano nell'alimentazione della corrente. Questo è generalmente il luogo in cui la maggior parte dei subacquei trascorre la maggior parte dell'immersione, sperando in un avvistamento delle mante che frequentano questo sito di immersione. Queste creature sembrano viaggiare da Bon a Tachai e ritorno.

Gli squali leopardo sono piuttosto comuni sotto la cresta, nelle pianure sabbiose. Sebbene i coralli molli non siano di alto profilo come nelle Similan, i colori dei coralli sono radicalmente diversi e comprendono sfumature di turchese, giallo e blu, oltre ai più comuni rosa e viola. I colori sono più pastello rispetto ai soliti colori accesi che vediamo comunemente in altri posti.

I raggi a volte si trovano nelle aree più profonde in profondità per i subacquei più esperti. La cresta di Koh Bon è piena di pesci singoli e di banchi, e alcune sporgenze hanno posti in cui le creature più piccole possono nascondersi, ma questa è più un'immersione di pesci e coralli che un'immersione di creature.

Sopra la linea di galleggiamento, c'è un enorme buco sulla cresta e, quando scorre un moto ondoso, spinge l'acqua attraverso il buco e la sua forza crea acqua bianca sotto la superficie, creando una sosta di sicurezza divertente ed emozionante. Basta non avvicinarsi troppo alla superficie se le onde sono grandi.

C'è un pinnacolo nella baia appena a nord del crinale. È una roccia profonda, ma se sei un subacqueo esperto, vale la pena dedicare brevi tempi di fondo poiché è un sito molto speciale. Non tutte le barche la visitano e se le correnti sono forti non ne vale la pena. Ma se l'acqua è limpida, sei bravo con il gas respiratorio e la corrente è debole, è una roccia straordinaria. Sembra un tempio monolitico costruito da una cultura antica.

La roccia ha un andamento quasi est-ovest, il più alto dei due pinnacoli arriva fino a circa 18 metri, l'altro pinnacolo arriva solo a circa 24 metri. Le aree sabbiose attorno alla roccia superano abbondantemente i 45 m, quindi oltre la portata della maggior parte dei subacquei. Tuttavia, quando la visibilità è buona, puoi vedere tutto intorno alla roccia. Qui si trovano gli squali leopardo, ma è anche un buon posto per vedere le creature più piccole che si nascondono nella roccia. Il pinnacolo è abbastanza vicino alla cresta principale ed è possibile nuotare fino alla cresta, anche se non c'è motivo di farlo.

3. Ko Tachai

Immersioni a Koh Tachai vicino a Phuket

Venticinque chilometri a nord di Koh Bon, Koh Tachai ha una cresta sottomarina al largo che corre perpendicolare all'isola. Conosciuta come "Twin Peaks", questa è considerata una delle immersioni più belle della Thailandia ed è famosa come luogo in cui vedere non solo le specie più comuni di coralli, ventagli e pesci tropicali, ma anche animali più grandi come razze, squali leopardo, squali nutrice e tartarughe dal becco falchi. Squali balena e mante fanno la loro comparsa regolarmente.

Una cresta corre tra i due pinnacoli, anche se la roccia orientale è quella in cui la maggior parte delle persone si tuffa poiché ci sono ormeggi per le barche che rendono più facile per i subacquei scendere con una forte corrente. Se si ha gas e la corrente non è troppo forte, vale la pena nuotare fino all'altro scoglio, che emerge un po' meno profondo. Tuttavia, la maggior parte delle volte, la corrente corre perpendicolare al crinale rendendo faticosa una lunga nuotata. E' il paradiso per i pesci, però; cacciano e sfrecciano in giro, avvicinandosi molto ai subacquei, rendendo le immersioni qui più emozionanti che mai.

Una cresta corre tra i due pinnacoli, anche se la roccia orientale è quella in cui la maggior parte delle persone si tuffa poiché ci sono ormeggi per le barche che rendono più facile per i subacquei scendere con una forte corrente. Se si ha gas e la corrente non è troppo forte, vale la pena nuotare fino all'altro scoglio, che emerge un po' meno profondo. Tuttavia, la maggior parte delle volte, la corrente corre perpendicolare al crinale rendendo faticosa una lunga nuotata. E' il paradiso per i pesci, però; cacciano e sfrecciano in giro, avvicinandosi molto ai subacquei, rendendo le immersioni qui più emozionanti che mai.

Koh Tachai vanta anche una spiaggia sabbiosa mozzafiato sulla sua costa nord-orientale; È un ancoraggio popolare quando i venti di nord-est si sono calmati in marzo e aprile. La spiaggia è una delle più belle del mondo anche se non è sempre aperta.

Alcune barche offrono immersioni notturne nella parte occidentale dell'isola in una piccola baia o davanti alla spiaggia, tempo permettendo. La cresta principale è generalmente troppo profonda e le correnti troppo forti per immersioni notturne ragionevoli e sicure.

4. Roccia Richelieu

Immersioni in crociera vicino a Phuket

Richelieu è diventato famoso come uno dei posti migliori al mondo per nuotare con il nostro gigante buono, lo squalo balena. Gli incontri con il più grande di tutti i pesci sono rari in quasi ogni luogo del mondo. Ma per qualche ragione, Richelieu attira più della sua giusta quota. Nuotare con un animale così grande, noto per raggiungere una lunghezza di 15 metri o più, deve essere un momento culminante per qualsiasi subacqueo. Gli avvistamenti vanno su e giù, ma negli ultimi due o tre anni abbiamo visto numeri come quelli degli anni '1990. Questo è incoraggiante. Quando vengono avvistati, generalmente li vedi davvero bene dato che ti stai immergendo in acque limpide e nuotano vicino alla roccia. È come una parata, una parata felice.

Qui si trova quasi ogni varietà immaginabile di pesci ossei, comprese molte specie di pesci farfalla, labridi, castagnole, pesci leone e una miriade di altri abitanti della barriera corallina. Tra le specie più abbondanti ci sono gli scorfani, che sono sorprendentemente abili nel mimetizzarsi con l'ambiente circostante. Fai particolare attenzione a dove metti le mani perché molte cose che sembrano rocce non sono realmente rocce! Qui vivono anche numerose specie di anguille, tra cui murene giganti, a bocca bianca, fimbriate, a fiocco di neve, a coda di barra e zebrate. Prevalgono anche i pesci di branco come i fucilieri e i dentici, oltre ai predatori di acque libere come i corridori arcobaleno, gli sgombri e i barracuda. Un pesce di branco merita una menzione speciale: un enorme banco di jack obeso può essere spesso visto sul lato controcorrente della roccia, dove spesso circondano i subacquei in massa, creando un vortice vivente di pesci. I barracuda chevron in branco si vedono quasi sempre.

I divemaster ora sono piuttosto bravi a individuare pesci ago fantasma, gamberetti arlecchino e cavallucci marini dalla coda di tigre: se non vedi qualcosa di strano qui, semplicemente non stai prestando attenzione. Le seppie volteggiano qui, di solito in autunno, ma molto spesso anche in altri periodi dell'anno. Il polpo è comune, così come il pesce leone e diversi tipi di pesci anemone.

Richelieu Rock è un sito di immersione di livello mondiale e se non ti piacciono le immersioni qui, semplicemente non ti piacciono le immersioni! Puoi immergerti qui ancora e ancora e vedere qualcosa di nuovo. Le correnti cambiano costantemente e l'immersione non è sempre facile. Ma, se ascolti la tua guida subacquea e il suo briefing, puoi imparare a nasconderti dalle correnti e fare un'immersione sempre molto piacevole. Molte barche trascorreranno l'intera giornata qui, così potrai apprezzare appieno la varietà delle condizioni e della vita marina in questo fantastico sito di immersione.

5. L'arcipelago delle Isole Surin

Le Isole Surin nelle Andamane

Ci sono alcuni siti di immersione, principalmente nell'isola meridionale (Surin Tai), che sono frequentati da numerose barche e dalle loro guide. La chiave per fare una buona immersione qui è avere una guida molto esperta che ti mostri i punti salienti. Ogni divemaster ha il suo preferito. Il semplice fatto di tuffarsi e nuotare è normalmente deludente per la maggior parte delle persone. Lo snorkeling è molto bello nelle baie protette e gli ancoraggi sono meravigliosi. Si trova proprio al confine con la Birmania, quindi vedere Surin ti darà un assaggio di come sono le isole dell'arcipelago di Mergui.

6. Siti di immersione nel sud delle Andamane

Koh Ha è un piccolo gruppo di isole quasi direttamente a ovest di Koh Lana. Queste minuscole isole, separate da canali profondi oltre 50 metri, sporgono direttamente dal Mare delle Andamane. Tuttavia, a differenza di Phi Phi, qui l'acqua è normalmente abbastanza limpida e la visibilità spesso supera i 25 metri. Il clou delle immersioni qui è una serie di grotte o caverne sulla più grande delle isole, Koh Ha Yai. L'ingresso nelle grotte è sicuro, anche senza luce, poiché gli ingressi sono grandi e c'è solo una via d'ingresso e una via d'uscita. La parte migliore dell'entrare in queste grotte è che puoi emergere all'interno dell'isola per vedere le stalattiti che pendono dal soffitto a oltre 30 metri sopra la superficie. La qualità della luce che filtra attraverso l'acqua dall'ingresso è magica e spesso è possibile vedere grossi pesci nuotare avanti e indietro davanti all'ingresso.

L'unica ragione per cui le immersioni sono diventate di livello mondiale a Koh Lanta e Krabi sono due pinnacoli che si trovano a circa 25 km a sud-ovest di Koh Rok. Hin Daeng (roccia rossa) e Hin Muang (roccia viola) offrono tutto ciò che un sub può desiderare, dalle pareti spettacolari all'azione dei grandi pesci ai lussureggianti giardini tropicali sottomarini.

Gli squali leopardo sono piuttosto comuni sotto la cresta, nelle pianure sabbiose. Sebbene i coralli molli non siano di alto profilo come nelle Similan, i colori dei coralli sono radicalmente diversi e comprendono sfumature di turchese, giallo e blu, oltre ai più comuni rosa e viola. I colori sono più pastello rispetto ai soliti colori vivaci che vediamo comunemente in altri posti.

7.Hin Daeng

Hin Daeng si trova facilmente poiché sporge di circa tre metri sopra la superficie. Sebbene non sia molto impressionante nella parte superiore, sott'acqua la roccia è enorme. Il lato meridionale scende dritto fino a oltre 60 metri (200 piedi), formando il dislivello più radicale nei mari della Thailandia. La parete è punteggiata da leggere escrescenze di coralli molli e da alcune gorgonie, ma per il resto è priva di vita. Sul versante orientale, dove la pendenza è più dolce, due lunghi crinali scendono nel blu e, se le correnti sono favorevoli, è possibile nuotare lungo questi crinali fino a 40 metri e più. Qui il corallo molle diventa più rigoglioso e alto, ed enormi banchi di carangidi superano la cresta, circondando il sub con uno scintillante muro d'argento. Risalendo verso le secche, vediamo le aguglie saltare lungo la superficie. I barracuda inseguono la loro preda attraverso l'acqua limpida. Nuotando tra le tre grandi rocce che formano la vista dalla superficie di Hin Daeng, grandi banchi di fucilieri sfrecciano avanti e indietro come se avessero paura dell'acqua che scorre attraverso i canali.

Hin Daeng (Roccia Rossa) è contrassegnato in questo modo sulle carte nautiche tailandesi, e non sappiamo da dove derivi il nome, anche se suppongo che i pescatori lo abbiano chiamato così perché quando il sole tramonta, la roccia brilla di un colore rossastro. Durante il giorno è marrone, ma “Brown Rock” non scorre bene né in inglese né in tailandese.

8.Hin Muang

Hin Muang, situato a poche centinaia di metri da Hin Daeng, giace completamente sommerso. Ciò che ci ha sorpreso la prima volta che abbiamo esplorato la roccia è stata l'incredibile quantità di vita marina che vi si annidava. È come se la roccia si trovasse in un altro oceano e non a breve distanza dalla relativamente arida Hin Daeng. Il nome deriva dalla fitta crescita viola dei coralli molli che si trovano ovunque. La roccia stessa è lunga circa 200 metri, larga meno di 20 metri e ha la forma di una pagnotta con i lati ripidi e verticali e la sommità arrotondata. Le pareti sono decorate con grandi gorgonie di colore rosso, bianco e arancione. Nuvole di pesci vetro o di pesci vetro si radunano attorno ai ventagli e agli affioramenti rocciosi. Tappeti di anemoni ricoprono le sezioni meno profonde del pinnacolo.

Di solito, l'acqua è così trasparente e il mare così liscio che posso vedere chiaramente gli schizzi di qualcuno che getta i fondi del caffè in mare, con gonfie nuvole tropicali bianche come sfondo, da una profondità di oltre 45 m (150 piedi)!

Gli squali balena sono un pesce che vediamo ripetutamente intorno a questi pinnacoli e per molti anni li abbiamo visti in molti dei nostri viaggi lì. Anche se oggi vediamo meno squali balena rispetto agli anni ’1990, sono ancora in giro regolarmente. Le mante stanno rapidamente diventando una delle ragioni più comuni per immergersi a Hin Daeng, poiché le cime dei pinnacoli fungono da stazioni di pulizia per questi giganti.

Hin Muang è stato nominato quando abbiamo trovato il sito di immersione intorno al 1991, quando la mia compagnia ha iniziato a fare viaggi regolari lì. A quel tempo non c’erano molti coralli molli a Hin Daeng; era per lo più brullo, con alcune grandi gorgonie più in profondità sul muro. Hin Muang, d'altra parte, era così pieno di coralli molli quando abbiamo trovato la roccia che è stata subito chiamata Purple Rock perché era tutta completamente viola!

Nel corso degli anni, abbiamo imparato che i coralli molli vanno e vengono. Alcuni anni sono molto rigogliosi e abbondanti, altri meno. Hin Daeng è spesso altrettanto rigoglioso di Hin Muang. Ciò potrebbe essere dovuto alla natura di questi tipi di coralli molli, oppure potrebbe essere causato dagli esseri umani e da pratiche di pesca distruttive. In ogni caso, sembrano sempre riprendersi.


John Williams ha scritto, coautore o contribuito a quattro guide subacquee sulla Thailandia, sull'arcipelago di Mergui e sulle isole Andamane. Queste sono le pluripremiate serie Lonely Planet Diving & Snorkeling, Periplus Editions Diving Southeast Asia, Asian Diver Scuba Guides e Singapore's Times Edition Diving Thailand. Vive a Phuket e si immerge nelle acque della Thailandia dal 1987.

h2 class=”hr”>Ulteriori informazioni sulle immersioni a Phuket e dintorni

4.7/5 - (3 voti)
b06ea781dbe62b692401e3ce5b8901ab?s=100&d=mm&r=g

Nato in Francia molto tempo fa, ho iniziato presto a viaggiare per il mondo fino a quando mi sono stabilito a Phuket nel 1994. Negli ultimi 30 anni, la mia passione per la fotografia e la mia curiosità mi hanno portato in ogni angolo di Phuket, Bangkok e ovunque io potrebbe andare in Tailandia. Il mio obiettivo è condividere le mie scoperte, foto e suggerimenti per aiutare i viaggiatori a pianificare le loro vacanze rendendo Phuket 101 il più semplice possibile da usare per tutti!